Vienna, i socialdemocratici restano alla guida della città

    Ott 11th, 2015
    912 Views
    Michael Häupl © APA

    Michael Häupl © APA

    Tanta paura alla vigilia del voto e fino al primo exit poll, ma alla fine il Partito socialdemocratico (SPÖ) si conferma alla guida di Vienna, come accade ormai da settant’anni a questa parte. Non c’è stato infatti il tanto atteso testa a testa con la destra xenofoba e anti-europeista dell’FPÖ, il cui leader Christian Strache aveva puntato a una clamorosa vittoria per mettere in crisi il governo nazionale. Sindaco della città resta quindi Michael Häupl, 66 anni, uno dei primi cittadini più longevi d’Europa, avendo ottenuto l’incarico per la prima volta nel novembre del 1994.

    Nessuna valanga anti-europea, quindi, anche se rispetto alle precedenti elezioni del 2010 l’FPÖ continua ad avanzare, arrivando oltre il 32% e conquistando 35 rappresentanti nell’assemblea cittadina, otto in più dell’ultima tornata elettorale. I socialdemocratici, dal canto loro, continuano ad arretrare: già nel 2010 avevano perso, per soli due seggi, la maggioranza assoluta, trovandosi obbligati a stringere un’alleanza con i Verdi. Lo scenario si consolida dopo il voto di oggi, con l’SPÖ che scende da 49 a 44 seggi e dal 44,3 al 39,4%. Resta però in piedi la coalizione rosso-verde, anche se il partito ecologista arretra a sua volta, seppur di poco (9 seggi, due in meno del 2010).

    A pagare più di altri l’avanzata della destra è certamente il partito di centro-destra ÖVP, ridotto addirittura a quarta forza e superato proprio dagli ecologisti. L’ÖVP scende infatti a soli 7 seggi, subendo evidentemente la fuga di consensi sia verso destra, sia verso sinistra, tra i più moderati che temevano una vittoria degli anti-europeisti. Un risultato che fa paura, anche perché la concorrenza nel campo moderato è sempre più agguerrita: entra infatti nell’assemblea viennese, per la prima volta, anche il partito liberale NEOS, fondato nel 2012 e già presente nel Parlamento nazionale con 9 seggi. Con il 6% dei voti ottenuti a queste elezioni amministrative, il NEOS supera in termini percentuali il risultato ottenuto alle ultime elezioni politiche e conquista 5 seggi, appena due in meno dello storico e più blasonato partito di centro-destra.

    @StefanoSavella

    Comments are closed.