Chi sarà il prossimo leader della CDU? (sondaggio)

    Nov 12th, 2018
    144 Views

    ZDF politbarometer CDU

    Il 7 dicembre ad Amburgo il congresso della CDU eleggerà il nuovo leader del partito di Angela Merkel. Tre i candidati in corsa. E un sondaggio del Politbarometer della ZDF ha sondato per la prima volta il loro gradimento tra gli elettori. Ecco i risultati.

    Annegret Kramp-Karrenbauer

    Segretaria generale dal febbraio scorso, è l’erede prescelta da Angela Merkel per la guida del partito. E’ la candidata con il profilo più moderato, e ha espresso più volte la volontà di continuare sulla strada tracciata dalla cancelliera. E in qualità di segretaria generale in carica, dovrà mantenere l’unità del partito anche nelle prossime settimane.

    Kramp-Karrenbauer ha un curriculum politico di livello locale, avendo ottenuto cariche soltanto all’interno del governo regionale della Saar, il piccolo Land tedesco al confine con la Francia (meno di un milione di abitanti). Gode, tuttavia, secondo il sondaggio della ZDF, della maggioranza dei consensi sia tra gli elettori in generale, sia tra quelli della CDU, seppur con un margine inferiore. A votare al congresso saranno tuttavia poco più di mille delegati.

    Friedrich Merz

    La sua è la candidatura che ha fin da subito guadagnato interesse nell’opinione pubblica. E’ un politico di lungo corso: fu eletto eurodeputato già nel 1989, a 34 anni, poi è stato anche deputato al Bundestag fino al 2009, e per tre anni anche capogruppo della CDU. I contrasti con Angela Merkel lo hanno però tenuto lontano dalla politica negli ultimi nove anni, e ciò fa percepire la sua candidatura come proveniente dall’esterno.

    Proprio a causa della sua lontananza dalla politica attiva, è difficile prevedere il suo consenso tra i delegati. Nel sondaggio della ZDF è piuttosto alto, a pochi punti percentuali da Kramp-Karrenbauer, e in altri sondaggi Merz viene indicato in testa. Ma saranno necessarie le prossime settimane per comprendere meglio la sua proposta politica, che sarà comunque ultra-liberale, conservatrice, filo-europea.

    Jens Spahn

    Ministro della Salute in carica, astro nascente della CDU (ha 38 anni), appartiene all’ala destra del partito che potrebbe alla fine convergere interamente su Merz: provengono entrambi dal Nord Reno-Vestfalia, la federazione regionale più potente del partito. Non viene in realtà escluso un ritiro di Spahn dalla corsa: del resto ha ancora una lunga carriera politica davanti a sé, e potrebbe tornare protagonista nell’immediato futuro. Anche il sondaggio della ZDF gli assegna poche chance di vittoria.

    Le posizioni di Spahn sono state assimilate a quelle del giovane cancelliere austriaco Sebastian Kurz. E avevano fatto immaginare possibili alleanze future con la destra di Alternativa per la Germania. Ipotesi rafforzata dalle parole da uno dei due leader del partito sovranista, Alexander Gauland: “con le posizioni rappresentate da Merz da una parte e da Spahn dall’altra, è possibile un’alleanza con l’AfD a lungo termine”. Ma Spahn pochi giorni fa, con un tweet, ha respinto la proposta: “non potrà mai esserci alcuna alleanza – ha scritto – con un partito anti-americano, vicino agli autocrati russi, anti-europeo, e che non espelle l’antisemitismo dai suoi ranghi”.

    Comments are closed.