Liveblogging: speciale ballottaggi elezioni Amministrative

    Giu 8th, 2014
    944 Views

    00.15 – Dei diciassette capoluoghi di provincia al voto, il centrosinistra vince a Biella, Verbania, Vercelli, Pavia, Cremona, Bergamo, Modena, Pescara, Terni e Bari. Conquista quindi due città in più rispetto alle precedenti consultazioni. Il centrodestra vince a Padova, Perugia, Urbino, Potenza, Foggia, Teramo. I cinquestelle vincono a Livorno.

    00.10 – Si consolida anche il vantaggio di Dario De Luca del centrodestra a Potenza (dove dal 1994 aveva sempre vinto il centrosinistra), che guida con il 56,6%.

    00.08 – Il centrosinistra conquista Pescara con Marco Alessandrini, ma perde Perugia, dove vince il candidato di centrodestra Andrea Romizi.

    00.05 – A Foggia scrutinate 63 sezioni su 147, il candidato del centrodestra Landella in vantaggio di 300 voti su Augusto Marasco del centrosinistra.

    00.01 – Si consolida il vantaggio del centrosinistra a Modena: 60,1% contro il 39,9% del candidato cinquestelle.

    23.59 – Al momento il centrosinistra strappa al centrodestra Biella, Vercelli, Cremona e Bergamo. Ma perde Livorno, Padova e Perugia.

    23.56 – Grande sfida a Foggia: dopo 16 sezioni scrutinate, Marasco del centrosinistra è avanti di appena 23 voti!

    23.55 – Allunga Gori a Bergamo: guida con il 52,8% quando lo scrutinio è completato per i due terzi.

    23.53 – Livorno sembra destinata al Movimento 5 Stelle: Nogarin guida con il 53,8 a metà dello scrutinio. Il vantaggio è di 2.500 voti in termini assoluti.

    23.50 – Ecco i primi dati da Modena: Muzzarelli (centrosinistra) 55%, Bortolotti (m5s) 45%.

    23.49 – Ancora nessun dato da Modena. Il centrosinistra conquista invece Vercelli con la candidata Maura Forte.

    23.47 -Il centrosinistra conquista due capoluoghi precedentemente guidati dal centrodestra: Biella e Cremona.

    23.45 – A Bergamo con il 40% delle sezioni scrutinate, il vantaggio di Gori è molto basso: è avanti con il 51,6% contro il 48,4% di Tentorio (centrodestra).

    23.42 – Prime tre sezioni a Potenza, a sorpresa netto vantaggio del candidato di centrodestra Dario De Luca con il 60%.

    23.41 – A Padova Bitonci in testa con il 52,6%, Rossi segue con il 47,4%.

    23.39 – Antonio Decaro (centrosinistra) è il nuovo sindaco di Bari. Succede a Michele Emiliano.

    23.38 – Prime 25 sezioni a Bergamo, in vantaggio Giorgio Gori: 52,7% contro il 47,3% di Tentorio del centrodestra.

    23.35 – Prime due sezioni anche a Terni, in vantaggio il candidato del centrosinistra Leopoldo Di Girolamo.

    23.34 – Allunga anche Bitonci a Padova: 53,5% contro il 46,5% del candidato Ivo Rossi del centrosinistra.

    23.33 – A Livorno dopo 33 sezioni mille voti di vantaggio del candidato cinquestelle: 54,3% contro il 45,7%.

    23.31 – A Bari dopo 31 sezioni Antonio Decaro supera il 70%.

    23.28 – A Bari il candidato del centrosinistra Antonio Decaro dopo 6 sezioni ha già il doppio dei voti del candidato di centrodestra Di Paola: 67,4% contro il 32,6%.

    23.26 – Aumenta anche il vantaggio di Bitonci (Lega) a Padova: 56,5% contro il 43,5% del candidato del centrosinistra Rossi.

    23.24 – Livorno, 12 sezioni su 172, avanti il candidato del Movimento 5 Stelle.

    Schermata 06-2456817 alle 23.23.33

    23.22 – Seconda sezione a Bari (su 345 totali): Decaro allunga al 66,16%.

    23.21 – Prima sezione anche a Bari: Antonio Decaro (centrosinistra) 148 voti, Domenico Di Paola (centrodestra) 104.

    23.20 – Prima sezione anche a padova: 24 voti per il leghista Bitonci, 22 voti per Ivo Rossi del centrosinistra.

    23.15 – A Urbino affluenza alle urne finale al 66,87% contro il 75,66% del primo turno.

    23.13 – Prima sezione scrutinata a Livorno (21 voti in tutto), ed è subito testa a testa. Reggi (centrosinistra) 52%, Nogarin (m5s) 48%.

    22.50 – Uno dei confronti più accesi al ballottaggio è stato quello di Foggia, dove i due candidati, Franco Landella del centrodestra e Augusto Marasco del centrosinistra, hanno sfiorato la rissa in un dibattito organizzato proprio all’interno dell’aula consiliare. Proprio nei giorni scorsi il crollo di una palazzina a Foggia ha provocato due vittime e due feriti gravi e i candidati si erano ripromessi di concludere la campagna elettorale in modo rispettoso per il dolore delle famiglie coinvolte.

    22.40 – Una delle sfide in assoluto più interessanti è quella di Livorno. Al primo turno il candidato del centro-sinistra Marco Ruggeri si è fermato al 39,97% ed è andato al ballottaggio con Filippo Nogarin del Movimento 5 Stelle che al primo turno ha conquistato il 19,01% dei voti. Quest’ultimo ha ottenuto anche l’appoggio del candidato sindaco della sinistra radicale Andrea Raspanti, che due settimane fa si era fermato a un lusinghiero 16,38%. I dati del ballottaggio saranno diffusi anche sul portale del Comune di Livorno.

    22.30 – Ecco l’affluenza alle urne alle ore 19 in tutti i capoluoghi di provincia: Vercelli 34,07%, Biella 32,92%, Verbania 29,63%, Bergamo 40,95%, Cremona 44,33%, Pavia 38,73%, Padova 43,33%, Livorno 34,92%, Modena 31,94%, Perugia 33,27%, Terni 25,26%, Urbino 48,46%, Pescara 26,91%, Teramo 36,36%, Foggia 27,24%, Bari 25,77%, Potenza 31,72%.

    22.05 – Alle ore 19 l’affluenza alle urne è stata del 33,77% contro il 52,45% del primo turno (il dato si riferisce a tutte le regioni con l’eccezione della Sicilia: in quest’ultima regione si vota anche domani dalle 7 alle 15). Il capoluogo di provincia con il dato dell’affluenza più alto alle ore 19 è stato Urbino con il 48,46%. Quello con la percentuale più bassa è stato Terni con il 25,26%.

    22.00 – Sono diciassette i capoluoghi di provincia dove si è votato oggi per i ballottaggi delle elezioni amministrative. Otto sono amministrate dal centrodestra: Biella, Verbania, Vercelli, Bergamo, Cremona, Pavia, Pescara, Teramo. Le rimanenti nove dal centrosinistra: Padova, Livorno, Modena, Perugia, Terni, Urbino, Bari, Foggia, Potenza.

    Comments are closed.