Guerra in Ucraina 7 luglio: la linea di difesa è crollata e le forze di Kiev sono state circondate a Turetsk

Soldati ucraini accanto a un veicolo blindato (Foto: Reuters).

La Russia occupò una serie di importanti insediamenti

canale Riepilogo militare È stato riferito che i combattimenti sul fronte di Kharkov continuarono ferocemente, poiché le forze di Kiev subirono pesanti perdite nelle sanguinose battaglie di Glebok.

Anche nel nord dell’Ucraina le forze russe hanno ripreso a muoversi lungo il confine con la regione di Sumy. Sembra che siano in corso gli ultimi preparativi prima che Mosca lanci un’operazione congiunta sugli armamenti in questa direzione.

Nelle ultime 24 ore diverse aree strategicamente importanti sono passate sotto il pieno controllo delle forze armate russe, compreso il villaggio di Sokel.

Guerra in Ucraina 7 luglio: la linea di difesa è crollata e le forze di Kiev sono state circondate a Turetsk - 2

Mappa di guerra dell’Ucraina a ovest di Avdiivka il 6 luglio. In esso, la Russia controlla la parte rossa e le frecce rosse mostrano la direzione del loro attacco (Immagine: Riepilogo militare).

La Russia ha distrutto le linee del fronte dell’Ucraina a New York e Turetsk

Secondo il canale Redvoca, l’evento più importante della scorsa settimana è stato il successo delle forze di Mosca nella distruzione della linea del fronte che esisteva in Ucraina dal 2014.

New York, uno dei posti più strani di cui si sente sempre più parlare nelle notizie. Di conseguenza, i soldati russi stanno combattendo per le strade di New York, un villaggio vicino a Gorlovka a sud di Turetsk, nella regione di Donetsk.

Per molto tempo questa zona è stata in realtà un angolo relativamente tranquillo lungo il fronte russo-ucraino, perché la linea del fronte in questa zona è in atto dal 2014 e la maggior parte delle fortificazioni qui sono state costruite molti anni fa, prima che Mosca iniziasse la propria campagna militare.

Attualmente, la situazione su entrambi i lati di Turetsk è cambiata radicalmente. Nel nord, le forze di Mosca sconfissero Bakhmut e iniziarono a catturare Chasov Yar, e nel sud, dopo aver preso il controllo della città di Avdiivka, fecero una rapida svolta a Ukhretin, catturarono il villaggio e iniziarono ad espandere l’area intorno all’insediamento. Turetsk è circondata al centro da un grande arco.

La sua infrastruttura è una strada che va da nord-est a sud-ovest, da Bakhmut a Pokrovsk. L’eliminazione di questo saliente consentirebbe alle truppe d’assalto russe di raggiungere le strade che portano a Konstantinovka e quindi lanciare un attacco diretto alla città di Kramatorsk, un importante centro industriale dell’Ucraina.

A giugno iniziò la battaglia a Turetsk. Le forze di Mosca penetrarono nelle posizioni avanzate dell’Ucraina e le distrussero molto rapidamente perché Kiev non disponeva delle forze migliori in quest’area.

READ  Jammu e Kashmir: 10 pellegrini uccisi e altri 33 feriti quando un autobus è precipitato nello stretto di Riasi dopo un attacco terroristico

Il 21 giugno, la Russia ha fatto irruzione in unità ucraine che vagavano intorno a Turetsk. Invece di una brigata esperta, le forze di Kiev appena arrivate erano unità inesperte, che semplicemente “si bagnavano i piedi” e prendevano posizione.

Successivamente, le difese dell’Ucraina furono gradualmente violate. Negli ultimi giorni di giugno, le forze russe hanno attaccato le posizioni nemiche nel famigerato distretto di New York, un villaggio a sud di Turetsk.

Le bombe, alcune del peso di tre tonnellate, cadevano su New York, e in quel momento le truppe d’assalto russe combattevano per le strade dell’insediamento.

Guerra in Ucraina 7 luglio: la linea di difesa è crollata e le forze di Kiev sono state circondate a Turetsk - 3

Mappa della guerra in Ucraina a New York e Turetsk il 6 luglio. In particolare, la Russia controlla la zona rosso scuro, dove le frecce rosse mostrano la direzione del loro attacco e la zona viola è dove hanno appena vinto, e Kiev ha contrattaccato secondo le frecce verdi (Immagine: Redovka).

L’Ucraina è caduta costantemente ad Avdiivka

Per canale RiparazioneL’esercito russo ha lanciato attacchi missilistici contro i siti di difesa aerea ucraini nella regione di Odessa, distruggendo il sistema missilistico S-300. Kiev, invece, ha attaccato con i droni i depositi petroliferi russi nei villaggi di Pavlovskaya e Leningradskaya nella regione di Krasnodar.

In direzione di Bakhmut, nella regione di Turetsk, l’esercito russo ha ampliato la propria area di controllo nella periferia orientale di Druzhba, entrando allo stesso tempo nel settore privato e occupando i primi grattacieli a Kirovo (Pevnechnoye).

Guerra in Ucraina 7 luglio: la linea di difesa è crollata e le forze di Kiev sono state circondate a Turetsk - 4

Mappa della guerra in Ucraina a New York e Turetsk il 6 luglio. In particolare, la Russia controlla la parte rossa, dove le frecce rosse mostrano la direzione del loro attacco, e le aree rosso scuro sono le aree in cui le forze di Mosca hanno appena vinto (Immagine: REBAR).

A nord di Avdiivka, le forze di Mosca presero il pieno controllo di Sokol e svilupparono la loro offensiva in direzione di Voskhod e Yevgenovka. Inoltre, ci furono feroci battaglie alla periferia di Yasnoprudovk. A sud di Avdiivka si combattevano alla periferia di Karlovka.

Inoltre, continua l’attacco alla città di Krasnogorivka, a nord di Marinka.

Guerra in Ucraina 7 luglio: la linea di difesa è crollata e le forze di Kiev sono state circondate a Turetsk - 5

Mappa di guerra dell’Ucraina ad Avdiivka il 6 luglio. In particolare, la Russia controlla la parte rossa, dove le frecce rosse mostrano la direzione del loro attacco, e le aree rosso scuro sono le aree in cui le forze di Mosca hanno appena vinto (Immagine: REBAR).

Stato maggiore ucraino: le battaglie più calde in direzione di Avdiivka

READ  Vieri dà la colpa a "tutti" dopo l'uscita dell'Italia dall'Europeo

Pravda ucraina Lo stato maggiore dell’Ucraina ha riferito alle 22:00 del 6 luglio che si erano svolte 123 battaglie, la situazione era ancora più calda nella direzione di Pokrovsk (Avdiivka), e anche la Russia era attiva nella direzione di Pokrovsk. (Avdievka).

Il rapporto afferma: “Durante il giorno, il nemico ha effettuato due attacchi missilistici sul territorio ucraino con due missili e 48 attacchi aerei (sganciando 60 bombe KAB), utilizzando 317 droni, e ha effettuato 2.772 attacchi utilizzando vari tipi di armi”.

Lo stato maggiore ucraino ha confermato che le sue forze hanno respinto principalmente gli attacchi russi in direzione di Kharkov, Kubyansk, Liman, Siversky, Kramatorsk, Korakhovsky, Fremovsky, Orekhov e Dnepr.

In direzione di Turetsk, le forze di Mosca, con il supporto aereo, hanno tentato di effettuare 11 attacchi vicino a Turetsk, Zhelezny, Severny e New York. Nei pressi di New York continuarono aspri combattimenti. La situazione è sotto controllo.

L’esercito russo era più attivo nella direzione di Pokrovsk (Avdiivka). In totale, dall’inizio della giornata, il nemico ha tentato di sfondare la difesa ucraina 41 volte. Finora sono stati respinti 29 attacchi e 12 scontri sono ancora in corso. Il rapporto afferma che le forze di difesa stanno adottando misure per stabilizzare la situazione e impedire alle forze di Mosca di avanzare in profondità nel territorio ucraino.

Secondo le prime informazioni, il 6 luglio l’Ucraina ha neutralizzato 181 soldati russi in direzione di Pokrovsk, distruggendo 3 veicoli a motore e 1 pezzo di artiglieria. Lo stato maggiore ucraino ha affermato che altri due veicoli nemici sono stati danneggiati.

DeepState: l’Ucraina respinge le forze russe a Glubokoy

Secondo gli analisti di DeepState della Direzione generale dell’intelligence della difesa dell’Ucraina (GRRU), le forze russe si stanno avvicinando a una serie di insediamenti nella regione di Donetsk e a Glubokoye a Kharkov, e le forze di Kiev stanno respingendo i loro avversari.

“Le forze di Mosca sono entrate a Bishanoy, Evgenovka, Severny, Lozovaskoe, Makeyivka, Novoselovka Pervaya, Chasov Yar e Kalinovka”, ha riferito DeepState.

Nella mappa aggiornata, DeepState indica anche che le forze di autodifesa stanno respingendo il nemico a Glubokoy.

L’Ucraina è stata attaccata da diversi gruppi di droni

Pravda ucraina È stato riferito che la sera di sabato 6 luglio l’aeronautica ucraina ha registrato i movimenti dei droni russi nelle regioni di Kharkov e Sumy.

READ  30 migliori Cavo Usb Micro Usb 2M da acquistare secondo gli esperti

Alle 23:16, l’aeronautica militare ucraina ha segnalato la scoperta di un drone testimone nella regione settentrionale di Kharkiv ed è stato emesso un allarme di emergenza. Successivamente, dalle 23:38 alle 23:50, sono stati rilevati diversi gruppi di droni russi nelle regioni di Sumy, Kharkov e Kirovograd.

Alle 00:24 del 7 luglio, l’aeronautica militare ucraina ha emesso nuovamente un allarme. Dall’1:17 all’1:53, le informazioni sui droni russi venivano continuamente aggiornate con i voli che volavano verso Dnepropetrovsk, Dnieper, Kharkov, Kremenchuk, Kirovograd, Nikolaev, Sumy, Poltava, Kropyvnitsky, Dnipropetrovsk, Chernihiv.

Alle 3:22 (7:22 ora del Vietnam), è stato annunciato un avviso di difesa aerea in tutte le regioni, ad eccezione di Kharkov.

Guerra in Ucraina 7 luglio: la linea di difesa è crollata e le forze di Kiev sono state circondate a Turetsk - 6

I droni russi attaccano massicciamente l’Ucraina (Immagine: GETTY).

Signor Zelenskyj: l’Ucraina sta costruendo una nuova strategia marittima

Pravda ucraina In un discorso tenuto la sera del 6 luglio, il presidente Volodymyr Zelenskyj avrebbe affermato che l’Ucraina sta considerando una nuova strategia marittima, che sarà presto approvata dal Consiglio di sicurezza e difesa nazionale.

Ha detto: “Stiamo lavorando a una nuova strategia per il nostro Stato marittimo: la strategia marittima ucraina. Questa strategia sarà presto approvata dal Consiglio di sicurezza e difesa nazionale. Il problema è che comprendiamo chiaramente che la guerra ha cambiato gli equilibri di potere .” Nell’intera regione del Mar Nero e affinché la flotta russa non controllerà mai più questo mare, difendiamo i nostri interessi, tenendo conto delle nuove capacità tecnologiche dell’Ucraina e delle nostre nuove relazioni con i partner.

“L’Ucraina sarà sempre un paese capace di proteggere i propri interessi in mare, l’ancora di salvezza dei trasporti, nonché gli interessi dei nostri alleati e partner”, ha dichiarato Zelenskyj, ringraziando anche il soldato che ha effettuato attacchi utilizzando veicoli senza pilota sul territorio russo.

“Lo Stato russo dovrebbe sentire la reazione a ciò che sta facendo contro il nostro Paese e il nostro popolo, e ora questa reazione gli è diventata chiara. I droni ucraini sono già diventati un marchio globale”, ha detto.

La NATO teme che il presidente Biden non sarà in grado di sconfiggere Trump

Teo Politico, Diplomatici e leader mondiali che si preparano per il vertice NATO della prossima settimana esprimono profonda preoccupazione per l’età, la salute e la capacità di vincere le elezioni presidenziali del 2024 del presidente Kim Joe Biden.

Questi funzionari stranieri generalmente sostengono la sostituzione di Biden e temono che il ritorno al potere dell’ex presidente Donald Trump danneggerebbe la NATO e indebolirebbe gli sforzi di combattimento dell’Ucraina. Hanno anche reagito alla performance di Biden nell’ultimo dibattito con cautela e preoccupazione per il fatto che Biden potrebbe essere troppo debole per sconfiggere il candidato Donald Trump e continuare a guidare una superpotenza globale.

Guerra in Ucraina il 7 luglio: la linea di difesa è crollata e le forze di Kiev sono state circondate a Turetsk - 7

Joe Biden e Donald Trump sono impegnati in un’emozionante gara nella rivincita per le elezioni presidenziali americane del 2024 (Immagine: Financial Times).

Politico Hanno notato che nell’ultimo mese avevano parlato con 20 persone coinvolte nella NATO o nel prossimo vertice dell’alleanza e avevano appreso che molti membri avevano a lungo messo in dubbio la loro fiducia nel discutere di Biden. Ora il presidente Biden deve convincere i suoi colleghi che non solo è pronto a combattere, ma che supererà anche la crisi politica.

POLITICO Un funzionario di un paese NATO in Europa avrebbe affermato: “Non ci vuole un genio per vedere che il presidente (Biden) è vecchio”. Un altro funzionario dell’Unione Europea ha osservato: “Noi tutti vogliamo che il signor Biden ottenga un secondo mandato in modo da non dover più affrontare il suo avversario Trump, ma questo non è molto positivo”.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply