L’hacking sui social media è aumentato in Belgio!



Belgaum Live: Al giorno d’oggi i social media sono diventati parte integrante della vita di tutti. Dai bambini agli anziani, tutti sono affascinati dai social media.

Camminare nel mondo virtuale dei social media fa più male che bene. Intrattenimento per alcuni, mezzo per ottenere informazioni per altri e rete di frode per altri! Tuttavia, i cittadini comuni dovrebbero essere consapevoli che i social media tentano gli utenti con cose diverse.

Finora a Belgaum sono stati violati diversi account di social media. Molti utenti sono caduti nella truffa. La perdita finanziaria di qualcuno e la perdita mentale di qualcuno!


    Belgio

Oggi in Belgio, una situazione simile si è verificata con l’ex membro dello zilla panchayat, Saraswati Patil. Il suo account Facebook è stato violato e qualcun altro ha postato a suo nome. Il suddetto account è stato dichiarato falso. Ma allora gli utenti dei social media devono stare attenti.

Al giorno d’oggi tutti pubblicano le proprie informazioni personali sui social media. Ma oltre al semplice intrattenimento, è necessario pensare a come l’altra persona affronterà la questione. A questo proposito c’è bisogno di sensibilizzazione dell’opinione pubblica riguardo all’uso degli account sui social, ed è anche necessario che tutti pensino alle precauzioni da adottare nell’interazione con i social.

Molti account sui social media vengono violati e vengono pubblicati post osceni. Molti di loro sono stati truffati finanziariamente. Molte persone ne sono state colpite anche psicologicamente.

La polizia informatica ha pianificato una speciale campagna di frode sui social media. Ma è anche necessario creare una consapevolezza diffusa per prevenire tali tipologie attraverso il cyber policing. Ma tutti dovrebbero stare attenti a mantenere al sicuro i propri account sui social media.

READ  Tensione pericolosa nel Mar Cinese Meridionale! Immagini scioccanti: hanno attaccato con asce e coltelli..

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply