Mondiali 2023: l’Italia vuole cambiare tutto

Sperando di raggiungere i quarti di finale, l'allenatore italiano non ha fatto nulla nel primo tempo. Kieran Crawley ha cambiato tutto nella testa e nel referto. La squadra sconfitta venerdì scorso dagli All Blacks (17-96) è stata modificata profondamente: il “front five” è stato modificato dell'80% con una nuova prima linea completa composta da Simone Ferrari a sinistra, Ham Faeva a la parte posteriore e Perpignan. A destra la rubrica di Pietro Ceccarelli.

L'ala Ange Capuzzo torna in fondo alla trequarti italiana.
© (foto dell'AFP)

In difesa c'è anche un grosso scompiglio: rientra l'esterno Ange Capuzzo, e Tommaso Allan entra in apertura per sostituire Paolo Garbisi, che è in mezzo. Pierre Bruno è posizionato sulla fascia destra.

Non sappiamo se basterà per eliminare gli azzurri dal Mondiale e ottenere miracolosamente i quarti.

“Abbiamo fatto una brutta partita e dobbiamo conviverci”.

Ma le cose stanno così: se gli italiani, travolti dalla Nuova Zelanda, battessero i vincitori convincenti della stessa squadra All Blacks, avanzerebbero agli ottavi dei primi otto del mondo. Precedente storico. Il destino degli italiani è nelle loro mani. Si avvicinano a questi ottavi veri con queste false certezze ma con vere convinzioni.

“Penso che dobbiamo accettare il fatto che abbiamo fatto una brutta partita e conviverciSi fida di Andrea Moretti, l'allenatore degli attaccanti italiani. La cosa più importante ora è mobilitarsi per la prossima sfida che dovremo affrontare, che sarà difficile come quella che abbiamo affrontato venerdì scorso. Stiamo lavorando strategicamente e tecnicamente sulle cose che possiamo controllare contro la Francia. »

“So cosa c'è nello stomaco del gruppo”

Il pilastro relegato in panchina, Federico Zani, vuole crederci un po'. “So cosa c'è all'interno del gruppo. La coesione tra noi è forte e abbiamo le carte in regola per superare questa difficoltà”.

L'ala Paulo Odogwu guarderà la partita dalla tribuna, ma crede di poter continuare l'avventura. “Per noi è già una partita ad eliminazione diretta. Se vinciamo ci qualificheremo. È facilissimo. Non ci saranno scuse. Questo è quello che cercheremo di fare”.

Francia, una vecchia conoscenza

La Francia è una vecchia conoscenza. “Non giochiamo spesso contro la Nuova Zelanda, anche se ogni anno affrontiamo la Francia nel torneo. Conosciamo meglio il loro stile di gioco, il che ci facilita il lavoro nella preparazione di una partita come questa. Sappiamo cosa aspettarci e come cercheremo di affrontarli».

15° per l'Italia: Capuzzo – Bruno, Brix, Garbisi, Ioani – Allan, Varni – Lamaro (Cap), El Canone, Negri – Rosa, En Canone – Ceccarelli, Faiva, Ferrari.
Sostituti: Manfredi, Zani, Riccione, Cisse, Zuliani, Fusco, Morisi, Bani.

READ  30 migliori Accessori Folletto Vk 140 da acquistare secondo gli esperti
We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply