“Putin farà questo per me”

Vladimir Putin e Donald Trump.

Foto: Sheila Craighead/Polaris/IPL

Donald Trump e Vladimir Putin.

Foto: Pablo Martinez Monsivais/TT

Il corrispondente da Mosca del Wall Street Journal, Ivan Gershkovich, è stato arrestato lo scorso marzo con l’accusa di spionaggio. Lui e il giornale negano queste accuse.

Da allora Gershkovitch è rimasto detenuto in Russia e la data del processo non è stata ancora fissata.

L’ambasciatore americano Lynn Tracy ha fatto visita a Gershkovitch mentre era in detenzione.

“Continua a mantenere un atteggiamento positivo mentre attende il processo per un crimine che non ha commesso”.Tracy ha scritto in un telegramma.

“Putin farà questo per me”

L’amministrazione Biden ha affermato che darà priorità al rilascio di Gershkovitch. Ora l’ex presidente Donald Trump è entrato in gioco dicendo che lui stesso si assicurerà che Gershkovich ritorni nei suoi nativi Stati Uniti.

“Ivan Gershkovich, il reporter del Wall Street Journal detenuto in Russia, sarà rilasciato immediatamente dopo le elezioni, e certamente prima che io presti giuramento. Tornerà a casa sano e salvo con la sua famiglia”.Trump scrive su Truth Social.

Il 5 novembre si terranno le elezioni presidenziali negli Stati Uniti. Due mesi dopo, il nuovo presidente presterà giuramento.

“Il presidente russo Vladimir Putin lo farebbe per me, ma non per nessun altro”.scrive Trump, il quale ha affermato che il rimpatrio di Gershkovich “non costerebbe nulla agli Stati Uniti”.

Il Cremlino ha risposto: “Certo che no”.

Il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha ora commentato le parole dell’ex presidente. Dice che Putin “ovviamente non era in contatto con Donald Trump”.

Putin ha detto lo scorso febbraio che si potrebbe prendere in considerazione uno scambio di prigionieri. In cambio del ritorno di Gershkovitch negli Stati Uniti, Vadim Krasikov, un russo che sta scontando l’ergastolo in Germania dopo essere stato condannato per omicidio, verrà restituito in Russia.

READ  30 migliori Sac A Poche da acquistare secondo gli esperti

Peskov ha affermato che qualsiasi potenziale scambio di prigionieri dovrebbe avvenire “in modo confidenziale e calmo”.

“Questo è l’unico modo per farlo”, ha detto Peskov.







La campagna di Biden ha affermato che il rilascio di Gershkovich rimane una priorità urgente e ha accusato Trump di utilizzare gli americani ingiustamente imprigionati come sostegno politico.

“Donald Trump non si preoccupa degli americani innocenti ingiustamente imprigionati da Vladimir Putin”, ha detto in una e-mail TJ Ducklo, consigliere della campagna di Biden.

“Trump ha definito i giornalisti “nemici del popolo” e ha promesso di incarcerare i giornalisti la cui copertura non gli piace – non così diverso da quello che sta accadendo ora a Ivan Gershkovich in Russia”.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply