Questa settimana in Astronomia con Dave Escher

Per un pianeta così vecchio, Venere ha una superficie relativamente giovane. L’unico modo per farlo è attraverso l’attività vulcanica.

Agli albori dell'astronomia, Venere veniva spesso definito il pianeta gemello della Terra. Ma quando la sonda Mariner 2 della NASA fece il suo primo sorvolo del pianeta nel 1962, gli scienziati si resero conto che Venere non era affatto simile alla Terra. La sua superficie è un paesaggio infernale con temperature che raggiungono i 430° C (800° F) e la sua atmosfera è piena di nuvole di acido solforico.


Con più rilevamenti, in particolare dalla navicella spaziale Magellano, gli scienziati sono stati in grado di utilizzare il radar e guardare sotto le nuvole. Hanno trovato un enigma: la superficie di Venere è relativamente liscia, con molti meno crateri che punteggiano Marte, la Luna e altri corpi nel sistema solare interno. Ciò significa che la superficie del pianeta era molto più giovane di quanto pensassero inizialmente i ricercatori. la ragione? I vulcani hanno portato il magma dalle profondità di Venere, riempiendo i crateri e lasciando dietro di sé una nuova superficie.

Gli scienziati planetari hanno ora concluso che circa tre quarti di miliardo di anni fa, Venere ha vissuto una catastrofica eruzione vulcanica che ha riemerso la maggior parte del pianeta, portando uno scienziato planetario a soprannominare Venere “il pianeta che ha vomitato su se stesso”. Esistono prove sempre più numerose che Venere rimane vulcanicamente attiva fino ad oggi. Nel 2023, i ricercatori che esaminavano le antiche immagini di Magellano riportarono prove che Maat Mons eruttò nel 1991, allargando una bocca vicina ed eruttando nuovi flussi di lava.

READ  30 migliori Vestito Donna Invernale da acquistare secondo gli esperti

Segui Astronomy Magazine, la rivista di astronomia più venduta al mondo:

🌎 Sito web: https://astronomia.com
📖Abbonamento: http://subscribe.astronomy.com
📘Facebook: https://www.facebook.com/AstronomyMagazine
📸Instagram: https://instagram.com/astronomy.magazine
🐦 x/twitter: https://twitter.com/AstronomyMag

Acquista i telescopi Celestron:
🔭 Sito web: https://celestron.com

Segui Dave Eicher:
📘Facebook: https://www.facebook.com/davidjohneicher
📸Instagram: https://instagram.com/eicher.david
🐦 x/twitter: https://twitter.com/deicherstar

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply