Con una precisione fino al 78,8%, questa IA può prevedere la tua data di morte

Immagina di conoscere la data della tua morte? Questa idea, che una volta sembrava impensabile, è diventata rapidamente realtà grazie alla tecnologia moderna e alla potenza degli algoritmi. Contatta l'intelligenza artificiale danese Life2Vec (Che puoi usare gratuitamente ecco) è riuscito a prevedere le circostanze della morte di una persona in circa il 78,8% dei casi, secondo uno studio pubblicato a metà dicembre sulla rivista Scienze naturali computazionali Lo ha citato Le Figaro.

Questa impresa è il risultato del lavoro congiunto di scienziati danesi e americani che hanno alimentato un algoritmo con i dati personali di sei milioni di danesi, coprendo aspetti medici, sociali ed economici.

Utilizza modelli del passato

Nel periodo dal 2008 al 2016 sono stati testati 100.000 profili di età compresa tra 35 e 67 anni. La metà di questi individui morì dopo 4 anni e ciò fu ovviamente intenzionale. L'obiettivo principale era prevedere eventi futuri (come la morte) sulla base di modelli del passato.

I risultati dello studio rivelano che le previsioni sui problemi sociali e sanitari superano i modelli esistenti. Secondo l’Università Tecnica della Danimarca, le conclusioni sono completamente prevedibili – e non è necessario essere una macchina per indovinarle: Gli uomini a basso reddito hanno maggiori probabilità di morire.

Il sito web AI in questione © Life2Vec

Etica e legalità

Tuttavia, questo I progressi tecnologici sollevano importanti questioni etiche e giuridiche. Laura Tokmakov Vinciarotti, direttrice di Impact IA, sottolinea che questo modello può essere utilizzato per scopi positivi come la prevenzione di problemi sanitari e sociali individuali o l’attuazione di misure per alleviare la disuguaglianza.

Il direttore mette però in guardia anche dall'uso improprio di questa tecnologia, soprattutto da parte delle compagnie di assicurazione che potrebbero essere tentate di valutare l'aspettativa di vita dei propri clienti. Gli stessi assicuratori sono spesso oggetto di critiche quando forniscono ai clienti orologi ininterrotti per monitorare la loro attività fisica e personalizzare le polizze assicurative.

READ  30 migliori Porta Biancheria Per Bagno da acquistare secondo gli esperti

Nonostante le preoccupazioni sollevate, Sonny Lyman Jorgensen, uno degli autori dello studio, vuole essere rassicurato. Sottolinea l'importanza di sensibilizzare l'opinione pubblica sulle possibilità offerte da questi sviluppi tecnologici, sottolineando che non dovrebbero essere sviluppati nell'ombra, ma piuttosto dovrebbero essere discussi apertamente e apertamente.

📍 Per non perdere nessuna novità di Presse-citron, seguici Google News et al WhatsApp.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply