La Banca Africana di Sviluppo e la Società Civile uniscono gli sforzi per uno sviluppo inclusivo e sostenibile nella Repubblica Centrafricana – VivAfrik

Il Gruppo della Banca Africana di Sviluppo (AfDB) e la società civile in Africa Centrale sono impegnati a lavorare insieme per raggiungere uno sviluppo sostenibile e inclusivo nel Paese. Questa cooperazione cruciale garantirà che gli interventi della Banca siano pienamente in linea con i bisogni e le priorità della popolazione dell’Africa centrale. Questo è quanto è emerso dall’incontro consultivo organizzato a Bangui il 30 aprile 2024.

Secondo un comunicato stampa della Banca africana di sviluppo ricevuto a VivAfrik, l’incontro ha permesso di presentare i principali risultati e raccomandazioni della nota diagnostica nazionale preparata dalla Banca per la Repubblica Centrafricana. Le aree prioritarie individuate riguardano la governance istituzionale ed economica, lo sviluppo del capitale umano e l’inclusione sociale, la valorizzazione e trasformazione del capitale naturale, la connettività nazionale e regionale, l’agricoltura e lo sviluppo rurale.

Rappresentanti delle organizzazioni della società civile, compresi i membri della Federazione delle organizzazioni della società civile centrafricana, hanno partecipato attivamente alla discussione, condividendo le loro esperienze e prospettive uniche sulle sfide specifiche che la Repubblica Centrafricana deve affrontare. Hanno accolto con favore l’iniziativa della Banca e hanno formulato raccomandazioni concrete per documentare il completamento della Nota Diagnostica Paese e progettare programmi di intervento della Banca più adatti alle realtà del Paese.

Secondo il comunicato stampa, ciò comporta la promozione di una governance inclusiva e trasparente e il rafforzamento delle capacità istituzionali per una gestione efficace delle risorse pubbliche; Migliorare l’accesso all’istruzione e ai servizi di base, ma anche coinvolgere attivamente la società civile in tutte le fasi dei progetti della Banca Africana di Sviluppo; Sviluppare i settori di trasformazione locali e rafforzare le capacità degli attori economici nazionali; Ma anche sostenendo l’emancipazione economica delle donne, sviluppando il settore agricolo e investendo nella formazione e nella sensibilizzazione nella prevenzione e risoluzione dei conflitti.

READ  30 migliori Tavolo Allungabile Da Esterno da acquistare secondo gli esperti

La Banca ha ribadito il suo impegno a tenere conto di queste raccomandazioni e a rafforzare la sua partnership con la società civile in Africa centrale. Insieme, sono impegnati a costruire un futuro migliore per la Repubblica Centrafricana, caratterizzato da uno sviluppo sostenibile, inclusivo e prospero e che soddisfi le aspettative della popolazione dell’Africa centrale.

“La consultazione e il coinvolgimento della società civile sono essenziali per sviluppare le nostre strategie. Questo incontro dimostra il nostro desiderio di lavorare fianco a fianco con chi opera sul campo affinché le nostre azioni rispondano alle profonde aspirazioni dei cittadini centrafricani”, ha affermato Mamady Souaré, Paese della Banca. Direttore per la Repubblica Centrafricana.

“Accogliamo con favore l’impegno della Banca nel coinvolgere la società civile nello sviluppo della nota diagnostica del suo paese. Questo approccio partecipativo è essenziale per garantire che i progetti della Banca soddisfino le aspettative della popolazione e contribuiscano allo sviluppo equo e sostenibile nella Repubblica Centrafricana”, ha affermato. Gilbert Ningbe Kovungbo, Coordinatore nazionale della Federazione delle organizzazioni della società civile dell’Africa Centrale”.

Mukhtar Fico/VivaFrek

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply