La curiosità della NASA cerca nuovi indizi

Dopo essere arrivato a Gedes Valles, il rover Curiosity Mars della NASA ha catturato questa immagine panoramica a 360 gradi utilizzando una delle sue telecamere di navigazione in bianco e nero il 3 febbraio. Questa formazione ha stuzzicato la curiosità degli scienziati per ciò che potrebbe dire loro sulla storia dell'acqua. Sul pianeta rosso. NASA/JPL-Caltech

Il rover Curiosity della NASA sta esplorando una regione di Marte, conosciuta come Gedes Valles, per determinare quando la superficie del pianeta era asciutta. Marte una volta era pieno d'acqua ed è molto più caldo di adesso. Sembra che le Isole Gediz siano state formate dal fiume molto tempo fa.

Ciò interessa gli scienziati perché vogliono sapere come il fiume ha scavato il canale. A causa dei bordi ripidi, non pensano che il vento li abbia prodotti. Si ipotizza che possa essere stato scavato da inondazioni o da un fiume che trasportava rocce e sedimenti. Dopo la sua formazione il corso d'acqua è stato riempito con grandi pietre e altri detriti. Gli scienziati sono interessati a sapere se la colpa di tutto questo sono le valanghe secche o le inondazioni.

Curiosity si trova sul Monte Sharp, un'enorme montagna su Marte, dal 2014. Lo strato inferiore della montagna ha impiegato milioni di anni per formarsi. Forniscono indizi sulla storia di Marte, in particolare sull'evoluzione del contenuto d'acqua del pianeta e degli elementi necessari alla vita. Curiosity ha rilevato minerali argillosi in uno strato, indicando un elevato contenuto di acqua in precedenza. Esamina uno strato di solfato, o minerali salini, che di solito viene lasciato dopo l'evaporazione dell'acqua.

Ci vorranno diversi mesi e i risultati potrebbero aiutare gli scienziati a comprendere la sequenza temporale della formazione della montagna.

L'erosione ha gradualmente rimosso gli strati sedimentari depositati dal vento e dall'acqua sul fondo del Monte Sharp, esponendo gli strati che vediamo oggi. Ci volle del tempo perché questo processo fosse completato, e durante questo periodo la superficie del Monte Sharp era deserta e brulla.

READ  Le nuvole copriranno l'eclissi solare di aprile?

È possibile che il Canale Gediz Vallis si sia formato solo dopo queste attività. Si pensa che le rocce e i detriti che in seguito riempirono il canale provenissero da un punto più alto della montagna, lontano dalla portata di Curiosity. Ciò fornisce prove di minerali trovati in cima al Monte Sharp.

Lo scienziato del progetto Curiosity Ashwin Vasavada, Lui spiega Se il canale e i suoi detriti fossero fatti di acqua liquida, sarebbe emozionante. Ciò significa che dopo una lunga siccità, l'acqua è tornata su larga scala al Monte Sharp.

Esplora il canale Gediz Vallis su Marte con il rover Curiosity della NASA (vista a 360 gradi)

Questa spiegazione corrisponde a una delle scoperte di Curiosity: invece di scomparire gradualmente man mano che la Terra si prosciuga, l'acqua sembra andare e venire gradualmente. Fessure di fango, laghi salati poco profondi e, appena sotto il canale, massicce colate detritiche che si sono accumulate per formare l'estesa catena montuosa Gedes Valles sono tutti esempi di questi cicli.

Curiosity ha utilizzato la telecamera di navigazione sinistra del rover per catturare un'immagine panoramica in bianco e nero a 360 gradi del canale. L'immagine, scattata il 3 febbraio, il 4086esimo giorno marziano, o Sole, mostra un mucchio di detriti che si accumulano appena oltre la sabbia e sabbia scura che riempie un lato del canale. La ripida collina che Curiosity ha scalato per arrivare qui è dall'altra parte.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply