L’Australia rimuove la monarchia britannica dalle sue banconote

CANBERRA, Australia (AP) – L’Australia sta rimuovendo la monarchia britannica dalle sue banconote.

La banca centrale del paese ha dichiarato giovedì che la sua nuova banconota da $ 5 presenterà un design domestico piuttosto che un’immagine del re Carlo III. Ma ora si prevede che il monarca appaia su monete con l’immagine della defunta regina Elisabetta II.

La banconota da $ 5 è l’unica banconota sopravvissuta in Australia.

La banca ha affermato che la decisione è stata presa dopo aver consultato il governo del partito laburista di centrosinistra, che ha sostenuto il cambiamento. Gli oppositori affermano che la mossa è politicamente motivata.

Il monarca britannico rimane il capo di stato dell’Australia, anche se quel ruolo è in gran parte simbolico in questi giorni. Come molte ex colonie britannicheL’Australia sta discutendo fino a che punto dovrebbe mantenere i suoi legami costituzionali con la Gran Bretagna.

La Reserve Bank of Australia ha dichiarato che la nuova banconota da 5 dollari presenterà un disegno che sostituirà il ritratto della regina morta lo scorso anno. La banca ha affermato che la mossa rispetterà “la cultura e la storia dei primi australiani”.

“Il Parlamento australiano continuerà a comparire sul retro della banconota da 5 dollari”, ha affermato la banca in una nota.

Il tesoriere Jim Chalmers ha affermato che il cambiamento è stato un’opportunità per raggiungere un buon equilibrio.

“Il re sarà ancora sulle monete, ma la banconota da $ 5 dice di più sulla nostra storia, sulla nostra eredità e sul nostro paese, e lo vedo come una buona cosa”, ha detto ai giornalisti a Melbourne.

Il leader dell’opposizione Peter Dutton ha paragonato la mossa alla modifica della data della giornata nazionale, l’Australia Day.

READ  La corsa alla raccolta fondi della campagna di Trump nelle prime settimane del 2024 è stata relativamente debole

“So che la maggioranza silenziosa non è d’accordo con molte delle sciocchezze che continuano a essere sollevate, ma abbiamo bisogno di ascoltare di più da quelle persone online”, ha detto a 2GB Radio.

Dutton ha affermato che il promemoria del primo ministro Anthony Albanese è stato fondamentale per la decisione di non far apparire il re e lo ha esortato a “possederlo”.

Dopo essere entrato in carica lo scorso anno, Albanese ha iniziato a gettare le basi per una repubblica australiana creando un nuovo viceministro di stato, ma indire un referendum sulla rottura dei legami costituzionali con la Gran Bretagna non è stata la priorità assoluta del suo governo.

La banca ha in programma di consultarsi con i gruppi tribali sul design della banconota da $ 5 e prevede che ci vorranno diversi anni prima che la nuova banconota diventi pubblica.

Gli attuali $ 5 verranno emessi fino all’introduzione del nuovo design e rimarranno legali anche dopo l’entrata in circolazione della nuova banconota.

Il volto di re Carlo III dovrebbe apparire sulle monete australiane entro la fine dell’anno.

Un dollaro australiano vale circa 71 centesimi in valuta statunitense.

La moneta britannica ha iniziato a diventare il nuovo re con il rilascio della moneta da 50 pence a dicembre. Il dritto della moneta raffigura Charles e il rovescio commemora sua madre.

Questa settimana, secondo la Reserve Bank of Australia, c’erano 208 milioni di banconote da $ 5 in circolazione per un valore di AU $ 1,04 miliardi ($ 734 milioni).

Il 10% degli oltre 2 miliardi di banconote australiane in circolazione ha il taglio più piccolo d’Australia.

Il partito laburista di centro-sinistra albanese cerca di fare dell’Australia una repubblica con un cittadino australiano come capo di stato al posto del monarca britannico.

READ  Adani ritorna dal capodanno cinese, CSI 300, commercio neozelandese

Dopo che i laburisti hanno vinto le elezioni nel maggio dello scorso anno, Albanese ha nominato Matt Thistlethwaite viceministro per la Repubblica. Thistlethwaite ha detto a giugno che non ci sarebbero stati cambiamenti durante la vita della regina.

Nel 1999 gli australiani votarono in un referendum che proponeva un governo laburista per mantenere il monarca britannico come capo di stato australiano.

Alla morte della regina, il governo aveva già promesso di indire un referendum quest’anno per riconoscere i popoli indigeni nella costituzione. Il governo ha respinto l’inclusione della questione repubblicana in quel referendum come un’inutile distrazione dalla sua priorità originaria.

Un tempo, la regina Elisabetta II appariva su almeno 33 monete diverse, più di qualsiasi altro monarca, secondo il Guinness World Records.

____

Berry ha contribuito da Wellington, Nuova Zelanda.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply