Le misure di sicurezza sono state rafforzate attorno al re dopo l'arresto di una spia israeliana

I talebani chiedono al Pakistan di separare le relazioni commerciali dalle questioni politiche e di sicurezza

Il movimento talebano afghano ha chiesto al Pakistan di separare immediatamente le relazioni commerciali dalle questioni politiche e di sicurezza. La delegazione talebana afghana ha presentato la richiesta durante i colloqui commerciali tenutisi tra i due paesi a Kabul nell’ultima settimana del mese scorso.

Un camionista seduto accanto al suo camion parcheggiato che trasporta merci dirette in Afghanistan, in attesa dell'apertura del confine al valico di frontiera di Torkham (EPA)

L’Afghanistan è un paese senza sbocco sul mare

La ragione della domanda afghana è che l’Afghanistan è un paese senza sbocco sul mare e quindi completamente dipendente dai porti marittimi pakistani per l’importazione e l’esportazione dei suoi beni commerciali. Negli ultimi mesi, i valichi commerciali al confine tra Pakistan e Afghanistan sono stati chiusi più volte a causa delle tensioni politiche e di sicurezza che sono diventate prevalenti nelle relazioni tra i due paesi in seguito al controllo dei talebani sulla capitale afghana.

Le forze di sicurezza pakistane hanno chiuso più volte il valico commerciale di Torkham al confine con l'Afghanistan dopo scontri a fuoco o attacchi terroristici contro siti militari pakistani. I colloqui commerciali tra le delegazioni pakistana e afghana si sono svolti a Kabul dal 24 al 27 marzo 2024.

Una dichiarazione rilasciata dal Ministero degli Esteri pakistano afferma che il Ministro del Commercio Khurram Agha ha visitato l'Afghanistan dal 24 al 27 marzo per discutere questioni commerciali bilaterali con la sua controparte afghana, Noordin Azizi.

Nel suo commento sui colloqui commerciali, il Ministero degli Esteri pakistano ha affermato che il Pakistan è impegnato a rafforzare il commercio e i legami tra i due popoli.

La portavoce del ministero degli Esteri pakistano Mumtaz Zahra Baloch ha dichiarato nel suo comunicato stampa settimanale: “Siamo ottimisti sui progressi raggiunti su questi temi e affermiamo il nostro impegno a rafforzare il commercio e le relazioni amichevoli con l’Afghanistan”.

READ  30 migliori Poltrone Da Gaming da acquistare secondo gli esperti

La dichiarazione ufficiale rilasciata dal governo afghano è stata più franca, indicando che le due parti erano d'accordo su diverse questioni, sottolineando al contempo la necessità di separare il commercio dalle questioni politiche.

Camion afghani parcheggiati fuori dal Torkham Mall (in circolazione)

Contesto di tensioni politiche e di sicurezza

I colloqui si sono svolti in un contesto di gravi tensioni politiche e di sicurezza tra i due paesi, dopo diversi attacchi terroristici sul territorio pakistano che, secondo le autorità pakistane, sarebbero stati lanciati dal territorio afghano.

Nonostante queste tensioni, sia il governo pakistano che quello talebano hanno insistito sul successo dei colloqui commerciali. La dichiarazione indicava che era stata raggiunta un'intesa per concludere un accordo commerciale di transito afghano entro due mesi. Inoltre, il Pakistan ha accettato di rilasciare un permesso speciale ai camionisti afghani, annullando la sua precedente decisione che richiedeva il visto per i conducenti che viaggiavano tra i due paesi.

La dichiarazione dei talebani indica che il Pakistan ha accettato di ritirare la condizione secondo cui i commercianti afghani devono fornire garanzie bancarie, al fine di consentire loro di utilizzare i porti pakistani a fini commerciali. Islamabad ha imposto queste restrizioni il mese scorso per frenare il contrabbando e l’abuso delle strutture commerciali di transito da parte dell’Afghanistan.

Foto d'archivio del valico di frontiera di Torkham tra Pakistan e Afghanistan (Reuters)

Pochi giorni fa, il ministro degli Esteri pakistano ha osservato che alcuni uomini d’affari avevano espresso interesse a rivedere le questioni commerciali con l’Afghanistan e ha affermato: “Lo studio di tali proposte costituisce una procedura regolare da parte del governo del Pakistan, compreso il Ministero degli Affari Esteri, con tutte queste richieste continuano ad essere prese in considerazione.” E nella valutazione della nostra politica. Al momento, non vi è alcun cambiamento nella posizione del Pakistan”.

READ  30 migliori Vestiti Per Gatti da acquistare secondo gli esperti

Vale la pena notare che le relazioni commerciali tra i due paesi sono regolate da un accordo temporaneo noto come “Accordi commerciali di transito tra Afghanistan e Pakistan” firmato nel 2010. Prima di ciò, le relazioni commerciali tra le due parti erano regolate dall’”Accordo commerciale di transito afghano” ” del 1965. Tuttavia, sia il Pakistan che l'Afghanistan hanno dovuto affrontare problemi con il recente accordo commerciale. Il Pakistan si lamentava del fatto che, in base a esso, Islamabad doveva dare a Kabul un corridoio commerciale per importare merci da paesi di tutto il mondo attraverso i porti marittimi pakistani, ma l'Afghanistan ha notevolmente abusato di queste strutture.

Il Pakistan ha visto che i commercianti afgani importavano beni che superavano i bisogni della società afghana, e la maggior parte di loro veniva contrabbandata in Pakistan, causando gravi danni all'economia di quest'ultimo. Da parte sua, l’Afghanistan non ha fatto nulla per fermare il contrabbando di queste merci in Pakistan.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply