Sono stati trovati anfibi che nutrono i bambini con il latte

In Brasile sono stati scoperti anfibi che vivono segretamente e nutrono la loro prole con il latte, come fanno i mammiferi. Lo studio afferma che il latte viene secreto in risposta alle richieste vocali dei bambini piccoli. pubblicato Nella rivista Scienza.

La cura della prole, una caratteristica comune a molti animali, prevede la fornitura di nutrienti ai feti maturi e ai neonati. Possono essere materiali organici ottenuti dall'ambiente o sostanze nutritive rilasciate dai genitori stessi.

Il metodo principale per prendersi cura della prole tra i vertebrati è l'accumulo di nutrienti sotto forma di tuorlo all'interno dell'uovo in cui si sviluppa l'embrione. E solo i mammiferi, nel corso dell'evoluzione, hanno acquisito la capacità di nutrire i loro piccoli con il latte, una sostanza prodotta dalle femmine durante l'allattamento (un comportamento simile è stato descritto anche nei ragni, negli scarafaggi, in alcuni pesci e uccelli).

La classe degli anfibi comprende, oltre alle salamandre, alle rane e ai tritoni, le cosiddette cecilie (anfibi senza gambe). Sono distribuiti principalmente in America Latina e, a causa del loro stile di vita riservato, sono il gruppo di anfibi meno studiato. È noto che alcuni di loro si prendono cura della prole, ad esempio nutrendo i piccoli con la loro pelle (fagocitosi della pelle materna).

Carlos Jared

Uno di questi ceciliani è il ceciliano dagli anelli (Siphonops annularis) vive nella parte tropicale del Sud America e si caratterizza per le sue uova. Nel 2018, gli scienziati hanno notato una proliferazione di queste ceciliane ho notatoA volte la prole femminile si riunisce vicino alla cloaca e apre la bocca.

Osservando questi animali, gli zoologi guidati da Pedro Mailo Fontana dell'Istituto Butantan del Brasile hanno dimostrato che le femmine ceciliane secernono un liquido nutriente e ricco di grassi, che gli scienziati chiamano latte, e lo danno da mangiare alla loro prole.

READ  30 migliori Divani Letto Matrimoniali da acquistare secondo gli esperti

“Concludiamo che l'eiaculazione del latte avviene più volte al giorno ed è stimolata, almeno in parte, dal tocco o forse dai segnali vocali dei cuccioli”, hanno scritto i ricercatori. “Abbiamo dimostrato che il latte secreto si forma in ghiandole ingrossate nelle pareti dell'ovidotto, dove vengono secreti grassi e carboidrati… Quando toccano il foro, i cuccioli spesso emettono suoni acuti, sincronizzati con i movimenti della bocca e delle orecchie .” corpo, indipendentemente dal loro stadio di sviluppo. Questo comportamento sembra indurre la femmina a sollevare verticalmente le natiche, che si aprono un'apertura da cui sgorga il latte trasparente e appiccicoso e i piccoli lo mangiano avidamente attraverso movimenti di masticazione.

Secondo gli scienziati, questo tipo di comunicazione non è mai stato osservato prima tra gli altri anfibi.

In totale, le osservazioni sono state effettuate in condizioni di laboratorio su 16 femmine che avevano da 4 a 13 cuccioli.

In un caso, gli scienziati hanno osservato che la fuoriuscita di latte veniva ignorata dalla prole e poi la sua fuoriuscita si interrompeva rapidamente. “Dopo essersi nutriti con il latte, i piccoli diventano meno attivi. Strisciano lontano dalla madre, si sdraiano a pancia in giù, mostrano sazietà e permettono ad altri bambini di avvicinarsi alla tana”, dice lo studio.

Secondo gli scienziati, l'allattamento al seno continua per circa due mesi dopo la schiusa e svolge un ruolo importante nella crescita della prole.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply