La Russia afferma che sono necessari nuovi approcci nei confronti della Corea del Nord: il comitato ONU “non ha senso” | Reuters

Il 29, la Russia ha affermato che le grandi potenze necessitano di un nuovo approccio nei confronti della Corea del Nord e ha accusato gli Stati Uniti e i suoi alleati di aumentare le tensioni militari in Asia e di cercare di “fare pressione” sulla Corea del Nord. Vertice Russia-Corea del Nord nel settembre 2023. Riportato da KCNA (2024 Reuters)

MOSCA (Reuters) – La Russia ha affermato mercoledì che le grandi potenze necessitano di un nuovo approccio nei confronti della Corea del Nord, mentre gli Stati Uniti e i loro alleati cercano di aumentare le tensioni militari in Asia e di “fare pressione” sulla Corea del Nord.

La Russia ha usato il suo potere di veto contro l’estensione del mandato del Comitato di esperti del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, che monitora lo stato delle sanzioni contro la Corea del Nord.

La portavoce del ministero degli Esteri russo Zakharova ha dichiarato: “È chiaro che il Consiglio di sicurezza dell’ONU non è più in grado di utilizzare i suoi vecchi metodi sulla questione della penisola coreana”.

Gli Stati Uniti stanno lavorando per aumentare le tensioni militari, e le normative internazionali non sono riuscite a migliorare la situazione della sicurezza, con gravi conseguenze umanitarie per il popolo nordcoreano. Ha aggiunto: “L'interesse degli Stati Uniti e dei loro alleati è usare tutti i mezzi possibili per torturare la Corea del Nord, e una soluzione pacifica non è affatto all'ordine del giorno”.

Riguardo al comitato di esperti, ha affermato: “Ha perso tutti gli standard di obiettività e imparzialità, che sono i suoi compiti fondamentali”. Non ha senso farlo.

READ  30 migliori Bicicletta 24 Pollici Ragazza da acquistare secondo gli esperti

La Russia ha affermato di aver presentato un piano di risoluzione per rivedere le sanzioni imposte alla Corea del Nord entro un periodo specifico, ma questo ha incontrato “ostilità” da parte di Washington. Ha aggiunto: “Raccomandiamo alle parti interessate di astenersi da misure che potrebbero esacerbare la situazione e di ristrutturare le loro istituzioni per trovare modi per raggiungere una soluzione, tenendo conto delle note priorità di sicurezza”.

Il nostro codice di condotta:“Principi di fiducia” di Thomson Reutersapre una nuova scheda

In qualità di capo dell'ufficio di Mosca, Guy gestisce la copertura della Russia e della Comunità di Stati Indipendenti. Prima di Mosca, Guy si è occupato della Brexit in qualità di capo dell’ufficio di Londra (2012-2022). E nella notte della Brexit, il suo team ha ottenuto una delle vittorie storiche di Reuters: dare per primo la notizia della Brexit al mondo e ai mercati finanziari. Jay si è laureato alla London School of Economics e ha iniziato la sua carriera come stagista presso Bloomberg. Ha trascorso più di 14 anni coprendo l'ex Unione Sovietica. Parla fluentemente il russo.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply