L’intelligenza artificiale aiuta i medici francesi a diagnosticare il cancro con un clic

Innovazione di alto livello… Google Cloud svela un futuro guidato dall'intelligenza artificiale a Las Vegas

L'evento “Google Cloud Next” che si è tenuto a Las Vegas questa settimana non è stato solo un annuncio rivoluzionario; Piuttosto, è stato un vortice di innovazione oltre i vari confini tecnologici. Mentre la presentazione di Google Vids, un rivoluzionario strumento di creazione video basato sull’intelligenza artificiale, ha rubato la scena, Google Cloud ha presentato una serie di sviluppi che promettono di dare potere alle aziende in modi nuovi ed entusiasmanti, come rivelato dal Medio Oriente. Essendo l'unica organizzazione mediatica del Medio Oriente, del Nord Africa e della Turchia che ha ricevuto un invito a partecipare a questo evento globale.

Migliaia i partecipanti alla conferenza “Google Cloud Next 24” ospitata fino a giovedì nella città americana di Las Vegas (Google)

“Google Vids”: rendere popolare la creazione di contenuti video

Oggi le aziende comprendono il potere dei contenuti video, ma la creazione di video di alta qualità spesso deve affrontare ostacoli significativi, in particolare tempo, risorse e competenze specializzate. Google Vids, annunciato durante l'evento, mira ad abbattere queste barriere, rendendo la creazione di video un processo efficiente e accessibile per aziende di tutte le dimensioni. Immagina un centro collaborativo per la creazione di contenuti perfettamente integrato con Google Workspace che consenta a più utenti di lavorare su un progetto video contemporaneamente, proprio come modificare un documento Google. Google Vids offre agli utenti funzionalità basate sull'intelligenza artificiale.

Per capirlo in modo più semplice, descrivi il video che desideri utilizzando testi guidati, e poi il motore AI di Google Vids creerà una bozza del video in base alla tua descrizione, facendoti risparmiare tempo prezioso nelle prime fasi di creazione del video.

Un altro vantaggio è l’integrazione degli asset intelligenti; Sfrutta i testi di marketing, le immagini o i dati visivi esistenti di Google Drive e Google Vids li integrerà perfettamente nel tuo video, semplificando il processo di creazione dei contenuti.

Anche la voce ha un ruolo di primo piano; Google Vids fornisce un'enorme libreria di clip e video musicali che completano il progetto dell'utente.

E se non hai le capacità per trovare un doppiatore, nessun problema! Google Vids può convertire automaticamente il testo in parlato e aggiungere narrazione al tuo video utilizzando diverse opzioni di tono e voce.

READ  30 migliori Tastiera Wireless Con Touchpad da acquistare secondo gli esperti

Google Vids soddisferà un'ampia gamma di esigenze aziendali, offrendo soluzioni per diversi tipi di contenuti video, come presentazioni di prodotti, materiali di formazione, frammenti di social media, testimonianze di clienti e video esplicativi per concetti complessi. L'applicazione Google Vids verrà rilasciata nel pacchetto Workspace per tutti gli attuali abbonati a metà di quest'anno.

Google presenta il suo nuovo chip “Axion”, progettato appositamente per i suoi servizi cloud e data center (Shutterstock)

«Vertex» e «Database Studio»… un approccio unificato alla gestione dei dati

Google Cloud ha fatto grandi passi avanti nella gestione dei dati attraverso gli sviluppi di Vertex AI, la sua piattaforma di machine learning. Sebbene le specifiche non siano dettagliate, è probabile che sia incentrato sul miglioramento dell'usabilità, della scalabilità e dell'accesso a un insieme più ampio di modelli preaddestrati. Google ha inoltre introdotto l'applicazione “Database Studio”, una piattaforma unificata progettata per semplificare la gestione di diversi ambienti di database. Questo può rappresentare un punto di svolta per le organizzazioni alle prese con dati isolati e strumenti di gestione complessi per diversi tipi di database.

Thomas Kurian, CEO di Google Cloud, ha sottolineato la facilità di creare agenti di intelligenza artificiale in grado di impegnarsi in interazioni complesse e comunicare con sistemi back-end per eseguire attività automatizzate. Questi agenti si basano su Vertex AI e sfruttano ampi modelli linguistici, promettendo un livello senza precedenti di intelligenza e reattività conversazionale, il tutto attraverso un approccio senza codice.

In una demo, l'azienda ha utilizzato questa funzionalità per creare un agente che analizza le campagne di marketing passate per comprendere lo stile del marchio di un'azienda, quindi applica tale conoscenza per generare nuove idee in linea con quello stile. La demo ha analizzato più di 3.000 immagini, descrizioni, video e documenti relativi ai prodotti di questa azienda fittizia archiviati su Google Drive e ha poi contribuito a creare immagini, didascalie e altri contenuti, in base alla comprensione dello stile dell'azienda fittizia.

Gemini, un programma basato sull'intelligenza artificiale, migliora la sicurezza digitale in mezzo alle crescenti minacce informatiche (Shutterstock)

Focus su sicurezza e intelligenza artificiale

La sicurezza rimane una priorità assoluta per Google Cloud; Dove l’intelligenza artificiale viene sfruttata per migliorare le difese, incorporando funzionalità di intelligenza artificiale per un migliore rilevamento delle minacce. Immagina il rilevamento di anomalie dell’intelligenza artificiale che identifica modelli di attività insoliti che potrebbero indicare un attacco informatico, o un’indagine sulle minacce e una risposta automatizzata che riduce al minimo l’intervento umano. L'approccio di Google Cloud sembra spostarsi verso un atteggiamento di sicurezza più proattivo. Sfrutta l’intelligenza artificiale per anticipare e prevenire potenziali minacce prima che causino danni.

READ  30 migliori Piantane Da Terra da acquistare secondo gli esperti

Gemini in Databases integra l'intelligenza artificiale per trasformare e semplificare la gestione dei database su Google Cloud (Shutterstock)

“Gemini Code Assist” e “Gemini 1.5 Pro” per potenziare gli sviluppatori

Gli sviluppatori potranno godere di entusiasmanti aggiornamenti a “Gemini”, che è il grande modello linguistico di “Google” precedentemente chiamato “Bard”, attraverso molte funzionalità annunciate durante l'evento di Las Vegas a cui ha partecipato “Asharq Al-Awsat”.

Gemini Code Assist sfrutta la potenza di Gemini per aiutare gli sviluppatori a scrivere codice in modo più efficiente. Gemini Code Assist è in grado di comprendere il contesto del codice di uno sviluppatore e suggerire frammenti di codice rilevanti, chiamate di funzioni o persino interi blocchi di codice per completare la funzionalità prevista.

Google ha anche rivelato una versione migliorata di Gemini 1.5 Pro, il suo modello linguistico di grandi dimensioni, che offre funzionalità migliorate, come la comprensione di basi di codice complesse, la creazione di strutture di programmazione più complesse e potenzialmente la fornitura di supporto multilingue.

Poiché Gemini 1.5 Pro è multilingue e multimediale, ovvero è in grado di comprendere foto e video, a partire da martedì il modello può anche analizzare e confrontare contenuti multimediali, come programmi TV, film, radio, trasmissioni, conferenze registrazioni delle chiamate e altro ancora in diverse lingue. . Un milione di codici si traduce in circa un'ora di video o circa 11 ore di audio.

Google afferma che Google Vids può essere un assistente completo per la scrittura, la produzione e l'editing di video in un unico pacchetto (Shutterstock)

“Imagine 2” è la prossima generazione di creazione di immagini con intelligenza artificiale

Durante il primo giorno dell'evento, Google ha accennato all'imminente rilascio di “Imagine 2”, il successore del famoso strumento di creazione di immagini basato sull'intelligenza artificiale. Potremmo aspettarci una migliore qualità delle immagini, un maggiore controllo creativo sul processo di creazione delle immagini e applicazioni estese che possano approfondire l'animazione o persino la creazione di video. Imagen 2, che in realtà è un insieme di modelli, è stato lanciato lo scorso dicembre dopo essere stato presentato in anteprima alla conferenza I/O di Google nel maggio 2023. Può creare e modificare immagini in base a un messaggio di testo, come “DALL”. e “Metà viaggio” da “OpenAI”. Dato l'interesse dei tipi di business, Imagen 2 può visualizzare testo e avvisi in più lingue e, facoltativamente, sovrapporre questi elementi a immagini esistenti, ad esempio: su biglietti da visita, abbigliamento e prodotti.

Dopo il suo lancio iniziale, l'editing delle immagini con Imagen 2 è ora generalmente disponibile in Vertex AI, insieme alla possibilità di disegnare dentro e fuori. Le funzionalità “Inpainting” e “outpainting” di altri generatori di immagini popolari come DALL-E possono essere utilizzate anche per un certo periodo, per rimuovere parti indesiderate dell'immagine, aggiungere nuovi componenti ed espandere i confini dell'immagine per creare un quadro più ampio. campo visivo.

Chip Axion per accelerare il futuro dell'intelligenza artificiale

Google Cloud ha annunciato martedì il primo chip, chiamato “Axion”, che funziona sull'architettura “Arm” ed è progettato specificamente per i suoi servizi cloud e data center. Google afferma che i nuovi chip Axion che utilizzano la piattaforma Neoverse V2 di Arm forniranno prestazioni migliori fino al 30% rispetto alle precedenti unità di elaborazione centrale, progettate per data center che operano sull'architettura Arm, e prestazioni migliori del 10%. dei chip attuali si basa sull'architettura x86.

In una conferenza stampa prima dell'annuncio di martedì, Google ha confermato che, poiché Axion è costruito su basi aperte, i clienti di Google Cloud saranno in grado di portare i carichi di lavoro Arm esistenti su Google Cloud senza alcuna modifica.

Google Cloud investe molto nell'innovazione in tutti i settori. Sfruttando l'intelligenza artificiale, i chip appositamente progettati e concentrandosi sull'esperienza dell'utente. Google Cloud sembra pronto a consentire alle aziende di sbloccare nuove funzionalità nella creazione di video, nella gestione dei dati, nella sicurezza, negli strumenti per sviluppatori e altro ancora.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply