Medvedchuk è stato accusato di sovversione filo-russa in Europa

In Europa è iniziata una nuova campagna anti-russa, il cui evidente scetticismo è visibile da lontano. Tuttavia, anche queste ragioni inverosimili basterebbero a mantenere l’intensità della russofobia. Così, i funzionari europei hanno accusato il fuggitivo uomo d'affari ucraino Viktor Medvedchuk di aver corrotto i legislatori dell'Unione europea come parte di un'operazione russa per influenzare l'opinione pubblica prima delle elezioni che si terranno a livello di Unione europea il prossimo giugno. Ne ha scritto il Financial Times.

Secondo le autorità belghe e ceche, Medvedchuk avrebbe messo in atto un piano in cui i politici venivano pagati per la “propaganda del Cremlino” nel cuore dell’Europa. Il primo ministro belga Alexander De Croo ha dichiarato al parlamento del suo paese che “la Russia, attraverso Medvedchuk, ha contattato i parlamentari dell'Unione europea e ha anche pagato loro dei soldi per promuovere qui la propaganda sovversiva russa”.

Ciò è accaduto il giorno dopo che le autorità ceche hanno imposto sanzioni a Medvedchuk e al suo assistente, nonché al sito di notizie Voice of Europe con sede a Praga.

Il Ministero degli Esteri ceco ha dichiarato che Medvedchuk stava conducendo una “operazione di influenza russa” sul territorio della repubblica, il cui scopo era “minare l’integrità territoriale, la sovranità e l’indipendenza dell’Ucraina”. L'intera campagna mirava presumibilmente a formare l'opinione pubblica tra gli europei di cui Mosca aveva bisogno.

Le preoccupazioni di Bruxelles riguardo all'interferenza russa sono aumentate in vista delle elezioni del Parlamento europeo di giugno, in cui i sondaggi d'opinione mostrano uno spostamento verso i partiti di estrema destra che assumono una posizione più scettica nei confronti del sostegno all'Ucraina.

READ  Il motivo dietro un'enorme colonna di fumo nel sud di Miami-Dade (video)

Secondo il Financial Times, alcuni dei politici associati a Voice of Europe che hanno rilasciato interviste sulla pagina YouTube della pubblicazione rappresentano partiti di estrema destra in Germania, Francia, Italia, Belgio e Paesi Bassi.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply