Questa nuova scoperta su Plutone è del tutto inaspettata

Come sicuramente già saprai, La superficie di Plutone è ghiacciata. Si trova ad una temperatura di -220°C e tutto indica che sotto di esso si trova un oceano che potrebbe essere radicalmente diverso da quello del nostro pianeta. Su quali basi gli scienziati sono giunti a questo tipo di conclusione?

Scopri di più su Plutone

Una delle principali teorie che suggerisce Questo oceano interiore è sotto Lo strato di ghiaccio è costituito dalle fratture superficiali comparse nel tempo. Secondo gli scienziati, ciò che accadrà è che l’acqua sottostante si congelerà, e non dobbiamo dimenticare che quando l’acqua congela, si espande.

Un’altra idea avanzata dagli scienziati è che il pianeta abbia criovulcani che espellono acqua ghiacciata o vapore acqueo. E quindi pensano che se è così Il verificarsi di uno qualsiasi di questi fenomeniDeve essere perché c’è acqua da qualche parte su Plutone. L’oceano sotto il ghiaccio si adatta perfettamente a questa teoria.

L’esperimento conferma la densità dell’oceano

Il lavoro congiunto condotto tra gli esperti del Lunar and Planetary Institute di Houston e della Washington University di St. Louis ha voluto testare questa teoria e ottenere un modello che potesse replicarsi Le proprietà che avrebbe questo ipotizzato ambiente circostante. Per fare ciò, hanno preso come riferimento la regione dello Sputnik Planitia, che ha una caratteristica forma a cuore, e hanno testato diverse densità per corrispondere alle analisi e ai risultati ottenuti dalla missione New Horizons. Il risultato a cui arrivano è in parti uguali coinvolgente e stimolante.

Si dice che la densità dell’acqua sotto Plutone sarà dell’8% superiore a quella della Terra e che il suo spessore sarà compreso tra 40 e 80 chilometri. Con questi dati avranno ampliato l’idea dell’esistenza di una versione di Plutone completamente diversa da quella che conoscevamo in passato e che in questo caso potrebbe nascondere molti segreti. L’oceano che sarà sotto la superficie. Chissà, in realtà, cosa c’è oltre quel poco che, al momento, siamo riusciti a scoprire su Plutone.

READ  30 migliori Toys Sessuali Donna da acquistare secondo gli esperti

Regione Sputnik Planitia sulla superficie di Plutone

Tuttavia, altri scienziati contraddicono i risultati appena presentati e sostengono che è improbabile che l’interno del pianeta sia costituito da un oceano o addirittura da uno strato d’acqua. Dicono che le recenti scoperte sono solo circostanziali e basta Non forniscono prove concrete Che questo oceano esiste davvero. Sostengono inoltre che è improbabile che la forma del nucleo dello Sputnik Planitia si sia formata se non fosse stato per la presenza di un nucleo solido sotto il ghiaccio.

Ma l’idea di un oceano interno sta chiaramente attirando l’attenzione e diventando una delle proposte più attraenti per Plutone che abbiamo mai letto. O forse semplicemente Ci lasciamo trasportare dall’uguaglianza Con il nostro pianeta e la relazione che abbiamo con una superficie solida come il ghiaccio, finisce per essere associato a una regione interna di acqua liquida.

La cattiva notizia è che la missione New Horizons ha lasciato Plutone da tempo e al momento non ci sono piani per inviare un’altra missione sul pianeta. Pertanto, gli scienziati dovranno continuare a insistere sulle analisi ottenute o Attendi la prossima iniziativa esplorativa Da questo pianeta nano.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply